Nota 2

Le nuove tecnologie informatiche, oltre ad offrire strumenti che facilitano l'apprendimento[9,10,11,12], permettono all'utente di costruire e mettere a riprova ipotesi e modelli, mediante l'esplorazione fenomenologica con sistemi basati su sensori on-line con l'elaboratore, che offrono in tempo reale la rappresentazione grafica dell'evoluzione temporale di un grande numero di dati. Offrono inoltre nuove occasioni di apprendimento collaborativo mediante lo scambio di idee ed esperienze in presenza e in rete telematica [13,14].
Il ruolo dell'insegnante è determinante per il processo di apprendimento[15]. Esso è radicato nel compito di mediazione assegnato dal cambiamento concettuale che deve essere attivato [16] ed è profondamente modificato [17,18,19] dai bisogni cognitivi prodotti anche dalle nuove tecnologie informatiche [15]. Ciò ha focalizzato l'attenzione della ricerca sui bisogni e i modelli formativi degli insegnanti [11,12]. Modalità metacognitive, esperienziali e situate sembrano doversi integrare [20,21] per validare sul campo le proposte innovative e completare la formazione professionale.