Form@re diventa un Open Journal

Avvertiamo i gentili lettori  che con il nuovo anno l’Open Journal Form@re termina le proprie pubblicazioni con le Edizioni Erickson e continuerà a uscire per la FUP – Firenze University Press, l’editore dell’Università degli Studi di Firenze.
La rivista si propone di continuare il percorso già intrapreso dodici anni fa con le Edizioni Erickson in un contesto universitario, nell’ottica di una ulteriore integrazione con gli orientamenti internazionali che caratterizzano ormai la cultura degli Open Educational Journal.
Si invitano i lettori interessati a rimanere aggiornati sulle prossime uscite e novità editoriali di Form@re attraverso la newsletter a compilare il form che si trova a questo indirizzo: http://tinyurl.com/FormareOpenJournal
Il Direttore scientifico e le Edizioni Erickson ringraziano i lettori per aver creduto e sostenuto in questi anni una iniziativa editoriale che è nata con lo scopo di mettere a disposizione delle comunità di insegnanti e formatori un significativo archivio di ricerche, esperienze e riflessioni educative, che spaziano ormai dalle tecnologie alle metodologie, alle didattiche disciplinari, alla formazione professionale.
La nuova edizione di Form@re, con i cambiamenti introdotti anche nella struttura scientifica e gestionale, sarà raggiungibile, a partire da marzo 2013, al seguente indirizzo internet:  http://www.fupress.com/formare

Il Direttore scientifico Antonio Calvani e la Redazione delle Edizioni Erickson

 

n. 80 ottobre/dicembre

Aspetti percettivi ed estetici nella comprensione dei Multimedia

[6 dic 2012 | Gisella Paoletti, Università degli Studi di Trieste ]
Editoriale

In un simposio sul design delle visualizzazioni per l’apprendimento svoltosi in un recente convegno EARLI (European Association for Learning and Instruction, 2011) è stato ricordato che la ricerca psicopedagogica ha verificato che ― nella maggior parte dei casi ― si impara meglio da testi con figure/visualizzazioni rispetto che da testi privi di figure. Si è affermato tuttavia che le figure vengono spesso trattate come se fossero una unica categoria, indifferenziata. Questa raccolta di saggi ha lo scopo di contraddire, in parte, queste affermazioni, sintetizzando alcune delle ricerche che sono state …

Leggi il resto dell'articolo »
[6 dic 2012 | Gisella Paoletti, Università degli Studi di Trieste | ]
[6 dic 2012 | Maurizio Boscarol, Università di Trieste, usabile.it | ]
[6 dic 2012 | Lucia Lumbelli, Università degli Studi di Trieste | ]
[6 dic 2012 | Franco Landriscina, Università degli Studi di Trieste | ]