Home » Search

Risultati della ricerca

n. 22 settembre/ottobre 2003 »

[22 set 2003 | Adalgisa Battistelli Dipartimento di Psicologia e Antropologia Culturale - Università di Verona Francesco Pisanu Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale - Università di Trento | ]

Molte teorie dell’apprendimento convenzionali, incluse quelle implicite nella maggior parte dei corsi di formazione, tendono a valorizzare la conoscenza astratta a scapito della pratica reale e di conseguenza a separare l’apprendimento dal lavoro e, peggio ancora, chi impara da chi lavora.
C’è bisogno di uno slittamento concettuale per accorgersi che lavoro, apprendimento e innovazione sono forze interrelate e compatibili, quindi complementari e non conflittuali. (Brown, Duguid, in Pontecorvo et al, 1993, pag. 327)
Le comunità di apprendimento sono diventate, nell’arco dell’ultimo decennio, un ottimo strumento per contenere e favorire quello “slittamento concettuale” …