Home » Search

Risultati della ricerca

n. 70 settembre »

[30 set 2010 | di Gianna Cappello e Maria Ranieri | ]
Editoriale

Uno dei temi dominanti nell’attuale dibattito sui fini e gli ambiti di intervento della media education contemporanea riguarda, senza dubbio, il concetto di media literacy e il suo rapporto con nozioni affini, come quello di digital literacy o anche di information literacy. Queste espressioni non sono nuove, ma recentemente hanno ricevuto grande attenzione da parte degli organismi internazionali (ad esempio, UNESCO e Unione Europea) e del mondo accademico.
Da un lato, la rapida evoluzione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione insieme all’emergere …

n. 70 settembre »

[30 set 2010 | di Gianna Cappello, Dipartimento di Studi su Politica, Diritto, Società (DPDS), Università degli Studi di Palermo | ]

Abstract.Il consumo dei media è ingrediente di base della vita pubblica e privata dei minori rivestendo un ruolo fondamentale nella costruzione della loro identità e socialità. Una dimensione cruciale delle loro esperienze mediali è costituita dal piacere e dal gioco. In questo contributo si vuole sostenere che se l’educazione formale non riconosce questo ruolo e questa dimensione, il suo divario con i «mondi vitali» dei ragazzi fuori dalla scuola è destinato ad allargarsi sempre più. L’introduzione della media education(1) può ridurre questo divario, …

Pubblicazioni »

[25 feb 2010 | Luciano Di Mele, Alessia Rosa e Gianna Cappello | ]

(2008) La produzione di video a scuola ha importanti ricadute in termini di apprendimento, non solo perché permette ai ragazzi di esprimere se stessi a livello creativo o artistico, ma anche in quanto attiva modalità più intuitive e coinvolgenti di studio e riflessione. Non si tratta infatti di formare soltanto da un punto di vista «tecnico», ma anche «culturale», così che i ragazzi siano stimolati a interagire con i media in maniera riflessiva e responsabile. Questo libro coniuga gli aspetti tecnico-operativi e riferimenti teorici della media education. Suggerisce numerosi esercizi …

n. 56 maggio/giugno 2008 »

[21 giu 2008 | Gianna Cappello, Dipartimento di Scienze Sociali - Università degli studi di Palermo, Presidente del MED (Associazione italiana per l'educazione ai media e alla comunicazione) | ]

1. Media education, scuola e mutamento sociale
L’affermazione dei media come ambiente di vita nel quale si strutturano le identità e le relazioni sociali di generazioni sempre più “elettroniche” ha imposto alla scuola un cambiamento di prospettiva in varie direzioni, tutte strettamente interconnesse tra loro. Innanzitutto, si è posto il problema del superamento dell’idea di una presunta supremazia del sapere alfabetico logico-razionale, un’idea basata su una vulgata piagetiana assai diffusa secondo cui lo sviluppo dei bambini procede per stadi “elevandosi” da un’intelligenza di tipo empirico-operativo a un’intelligenza di tipo analitico-astratto. Questa preferenza …