Home » Search

Risultati della ricerca

n. 18 febbraio 2003 »

[18 feb 2003 | di Francesca Natale Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione Consiglio Nazionale delle Ricerche | ]

Agli psicologi capita spesso di prendere posizioni molto definite, di fare delle scelte di campo per cui si “aderisce” ad una scuola piuttosto che ad un’altra. Il problema sta nel fatto che quando si è presa una certa posizione, si è portati ad assumere che quella posizione sia in grado di spiegare qualsiasi fenomeno inerente alla disciplina. Ovviamente, la psicologia dell’apprendimento non fa eccezione a questa regola: il comportamentista come il gestaltista, il cognitivista come il costruttivista, il computazionalista come il connessionista sono convinti che la propria teoria di riferimento …