Home » Search

Risultati della ricerca

n. 18 febbraio 2003 »

[18 feb 2003 | di Domenico Parisi Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione Consiglio Nazionale delle Ricerche parisi@ip.rm.cnr.it | ]

 
Vino vecchio in botti nuove
La maniera migliore per vedere come le potenzialità di apprendimento del computer siano oggi ancora quasi interamente non realizzate è esaminare da vicino quello che uno studente fa quando studia, cioè le attività che la scuola richiede allo studente e da cui la scuola si aspetta che lo studente impari. Queste attività sono oggi praticamente le stesse di quello che erano prima dell’avvento del computer e di tutte le tecnologie connesse.
Che cosa fa uno studente quando studia e impara?
- ascolta lezioni
- legge testi scritti
- prende appunti …