Home » Search

Risultati della ricerca

Pubblicazioni »

[25 feb 2010 | Alberto Parola | ]

(2007) Come sta cambiando l’educazione ai media? Come utilizzare la multimedialità per la formazione? Come organizzare attività mediaeducative? In questo libro sono raccolti i contributi di rinomati esperti nel campo della media education, che operano in contesti all’avanguardia rispetto all’uso delle tecnologie e dei media. Oltre a offrire spunti metodologici e di ricerca assolutamente innovativi, il volume presenta progetti e buone pratiche già realizzati con successo in vari contesti in Italia.
Collana a cura del MED (Associazione italiana per l’educazione ai media e alla comunicazione)
http://www.erickson.it

n. 56 maggio/giugno 2008 »

[21 giu 2008 | di Alberto Parola, Dipartimento di Scienze dell'Educazione e della Formazione - Università degli studi di Torino, Vice Presidente del MED (Associazione italiana per l'educazione ai media e alla comunicazione) | ]

La Media Education tra scuola ed extrascuola

L’urgenza della media education è ormai un dato di fatto. Insegnanti, educatori e genitori, in differenti regioni del nostro paese, percepiscono il bisogno di comprendere meglio il rapporto che si instaura tra i loro allievi-figli e il mondo dei media e quanto il loro disagio e quello dei ragazzi sia in relazione con la fruizione delle tecnologie digitali: la preoccupazione è legittima, la domanda altrettanto: “Che cosa occorre fare?”.

Una delle possibili risposte la fornisce il MED (Associazione Italiana per l’Educazione ai Media e alla …

n. 56 maggio/giugno 2008 »

[21 giu 2008 | Alberto Parola, Dipartimento di Scienze dell'Educazione e della Formazione - Università degli studi di Torino, Vice Presidente del MED (Associazione italiana per l'educazione ai media e alla comunicazione) | ]

IntroduzioneIl punto di forza di un gruppo che lavora per un obiettivo si caratterizza per l’incontro di professionalità e competenze diversificate. Il MED rappresenta, in effetti, una situazione di questo tipo: la presenza di un comitato scientifico garantisce progettazione e attuazione di ricerche di alto valore, mentre lo scambio a pari livello tra ricercatori accademici e educatori, intesi come insegnanti e operatori del territorio (compresa l’extrascuola) rinforza i legami che consentono alla teoria e alla pratica di dialogare con continuità. Tale dialogo pone l’associazione come riconosciuto interlocutore anche dei produttori …

n. 14 ottobre 2002 »

[14 ott 2002 | di Alberto Parola | ]

La Rete può essere considerata, date le sue caratteristiche di interattività e di immediatezza, un enorme laboratorio virtuale entro il quale poter compiere innumerevoli esperienze multisensoriali. Dalle ricerche e catalogazioni compiute in questi anni dal gruppo di lavoro che gestisce il portale Far – Formazione Aperta in Rete (http://www.far.unito.it), di cui sono responsabile della sezione di Psicologia, emerge dal web una grande quantità di siti inerenti le discipline psicologiche, nei quali abbiamo rilevato una notevole presenza di materiali utili alla didattica e alla formazione degli psicologi. Le risorse che più …