Home » Search

Risultati della ricerca

n. 11/12 maggio/giugno 2002 »

[11 mag 2002 | di Daniela Selli | ]

Il mercato odierno è caratterizzato dal passaggio da un’economia basata sulla produzione ad una basata sui servizi. Questo comporta che se nella old economy il valore aziendale e l’importanza della “creazione” erano definiti fondamentalmente attraverso attività fisiche e finanziarie, nella new economy si investe sempre di più sul capitale umano.
La conseguenza è che le imprese individuino sempre più nella formazione un’arma competitiva, più che un costo fastidioso e inutile, comprendendo che l’accrescimento delle abilità dei lavoratori è una delle chiavi per preparare il successo nel mercato.
La new global economy avanza, …