Home » Search

Risultati della ricerca

Pubblicazioni »

[25 feb 2010 | Roberto Trinchero | ]

(2006) Il volume propone strategie operative per la valutazione dell’apprendimento nell’e-learning, rileggendone metodi e strategie alla luce delle potenzialità offerte dalle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione. Il …

n. 26 aprile 2004 »

[26 apr 2004 | Roberto Trinchero Università degli Studi di Torino | ]

[Una versione ampliata di questo articolo è apparsa in R. Grimaldi (2003), Le risorse ...

n. 14 ottobre 2002 »

[14 ott 2002 | di Roberto Trinchero Università degli Studi di Torino | ]

Cosa fa di una piatta e bidimensionale pagina Web un coinvolgente strumento interattivo di apprendimento? La possibilità di vivere, per mezzo di quella pagina, emozioni ed esperienze, da soli o, meglio, condivise con gli altri membri della classe virtuale. L’interattività messa a disposizione dalle ormai arcinote pagine ipertestuali, pur aggiungendo ai tradizionali percorsi lineari dei libri di testo la possibilità di avventurarsi in percorsi multidimensionali tra i saperi, è un’interattività forzatamente bassa.

Cosa fa di una piatta e bidimensionale pagina Web un coinvolgente strumento interattivo di apprendimento? La possibilità di vivere, …

n. 14 ottobre 2002 »

[14 ott 2002 | di Roberto Trinchero | ]

Osservare, descrivere, sperimentare, condividere esperienze Questa molteplicità di significati è associata al laboratorio, un luogo, uno spazio fisico, dove si tocca, si manipola, si prova e si riprova, si discute e ci si confronta, si vive insomma un’esperienza reale, concreta, coinvolgente, arricchente. Il laboratorio, trasferito in un contesto di didattica assistita dalla telematica, trova posto non più in uno spazio reale, ma in uno spazio virtuale riprodotto dalle tecnologie di rete: il ciberspazio. Il laboratorio diventa così un laboratorio virtuale. Che relazione esiste tra laboratorio virtuale ed ambiente telematico di …

n. 14 ottobre 2002 »

[14 ott 2002 | di Roberto Trinchero e Anna Maria Filippi | ]

 
In questo articolo presenteremo alcuni risultati preliminari di un’indagine condotta mediante interviste semi-strutturate, volta a rilevare le opinioni degli studenti che hanno utilizzato i laboratori virtuali del corso di Pedagogia Sperimentale on line, curato da Roberto Trinchero. Le domande vertevano in particolare sui software WMap, per la costruzione collaborativa di mappe concettuali on line, JsStat, per l’elaborazione dati on line, WComp, per il confronto di letture ed interpretazioni di rapporti di ricerche empiriche, TeeMot, per la ricerca guidata di informazioni in rete.
Sono stati intervistati 65 allievi, alcuni dei quali che …

n. 3 settembre 2001 »

[3 set 2001 | di Roberto Trinchero | ]

Una delle questioni più delicate in tutto il settore della formazione, sia essa assistita dalla rete o meno, è quello della valutazione dell’apprendimento. Come possiamo essere sicuri dell’effettiva acquisizione di competenze da parte dei discenti? Come possiamo indurre nei discenti apprendimento significativo e non mero apprendimento meccanico?

Nella formazione in presenza un ruolo centrale nella valutazione dell’effettiva acquisizione di competenze viene rivestito dal rapporto che si instaura tra i docenti e i discenti: è la conoscenza approfondita del discente da parte del docente, che si realizza attraverso l’osservazione continua delle sue …

n. 3 settembre 2001 »

[3 set 2001 | di Roberto Trinchero | ]

Il modello tridimensionale qui proposto per la valutazione dell’apprendimento in corsi on line di terza generazione, può essere schematizzato come segue:

Come si vede le tre dimensioni
Cosa si valuta
Come si valuta
Chi valuta
sono schematizzate su tre assi ortogonali. Sull’origine di ciascun asse sono collocati gli elementi di ciascuna dimensione che maggiormente sono stati protagonisti dei modelli cosiddetti “tradizionali”, cattedratici, della formazione in presenza: l’accento sull’acquisizione di conoscenze, sull’eterovalutazione e sui test di profitto a risposta chiusa. L’origine degli assi rappresenta quindi il punto di partenza: la formazione cattedratica tradizionale. Gli assi rappresentano …

n. 3 settembre 2001 »

[3 set 2001 | di Roberto Trinchero | ]

In questo articolo presentiamo alcuni risultati di una ricerca condotta da chi scrive, con …