Home » n. 4 ottobre 2001

Ambienti on line e corsi in presenza

4 ottobre 2001 | di Pier Giuseppe Rossi
Professore associato di Didattica generale presso l’Università di Udine, docente di Tecnologia dell’apprendimento e dell’istruzione nel Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria presso l’Università di Macerata.

Anche se l’ambiente descritto in questi articoli ha come suo naturale campo di applicazione il corso di formazione a distanza, può essere utilizzato con successo come supporto a corsi in presenza e per progetti tra scuole lontane.
Per corso on line si intende un corso prevalentemente a distanza in cui, pur essendo previsti incontri in presenza, la maggioranza delle interazioni e la produzione di conoscenza si svolgono in rete.
Nell’ambiente di supporto a un corso in presenza invece le consegne del corso e i materiali sono forniti in presenza; la comunicazione docente-studente avviene principalmente in presenza come in presenza si svolgono le produzioni mentre, in rete è possibile trovare materiali, interagire con esperti e colleghi, è fornita consulenza per il lavoro domestico dai tutor, si sviluppano attività di recupero o di approfondimento. Un ambiente di supporto ad un corso in presenza può essere molto utile anche in ambiente universitario per rendere disponibili e facilmente reperibili i materiali forniti a lezione, per fornire un feedback col docente anche agli studenti che non possono frequentare, per far dialogare e discutere delle tematiche didattiche studenti che dopo le lezioni spesso vivono in località molto lontane, per documentare i percorsi accademici degli studenti e i crediti acquisiti, creando le basi per un più proficuo rapporto tra mondo della scuola e mondo del lavoro.
Si veda come esempio di un ambiente on line in supporto ad un corso in presenza, l’ambiente creato per Teoria e metodi della programmazione scolastica – Facoltà di Scienze della formazione – Università di Udine.


<< Indietro Avanti >>