Home » n. 36 luglio 2005

Criteri e modalità di valutazione di un corso online

19 luglio 2005 | Luisa Marini, Via Carlotta Ferrari, 2 - 26900 Lodi E-mail: wonderlu81@hotmail.com - marini@elet.polimi.it
Iniziando a collaborare con il Politecnico di Milano, in qualità di coordinatrice operativa del Diploma On Line per esperti di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie, è risultato da subito essenziale rispondere ad alcune semplici domande:

- Quali dinamiche intercorrono nel corso? Quali scelte strategiche e metodologiche sono state effettuate in relazione a tali dinamiche?
- E’ possibile valutare l’efficacia del sistema nel suo complesso? Secondo quali criteri e quali modalità?
- Quali interventi sono necessari per migliorare la qualità del corso?

Partendo dal presupposto che non esiste, soprattutto in ambito formativo, una definizione univoca del concetto di valutazione, né tanto meno del concetto di “qualità dell’apprendimento”, e che la valutazione non può prescindere dal contesto formativo in cui è inserita, si è cercato di delineare – attraverso l’analisi di un’esperienza – un’ipotesi di modello che potesse rispondere ad alcune esigenze “pratiche” riscontrabili nella gestione di un corso online:

Per visualizzare l’immagine clicca qui

L’approccio ha seguito quattro passi metodologici: 1. Analisi complessiva del contesto formativo (struttura, interazioni, ruoli, competenze, ecc.) e raccolta delle informazioni disponibili.
2. Individuazione dei fattori di criticità di massima di cui si scompone la realtà formativa in oggetto.
3. Presentazione del contesto sulla base dei fattori individuati.
4. Riflessione conclusiva sulla validità del sistema adottato e sulla spendibilità dello stesso in altri contesti.
Il modello di analisi che ne deriva si basa su un approccio olistico che prende in considerazione una grande varietà di momenti e aspetti, che vanno dal generale al particolare, senza trascurare i diversi punti di vista delle persone coinvolte nel processo di formazione, in particolare l’utenza a cui è rivolto il progetto. Aspetti teorici e aspetti più prettamente descrittivi e analitici del corso in oggetto si alternano in un modello, la cui struttura di base è frutto di un lavoro di studio dei principali modelli di valutazione qualitativa nell’ambito dell’eLearning e di un adattamento degli stessi in relazione al contesto formativo specifico a cui si fa riferimento. La scelta di non entrare nello specifico nella definizione formale del modello di valutazione è motivata dalla volontà di lasciare la massima libertà di interpretazione e adattamento dello stesso ad eventuali ulteriori contesti di formazione a cui verrà applicato.

Risorse (bibliografia e sitografia)
http://www.scuolab.it/dol/
DOL – Diploma On Line per Esperti di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie http://hitec.como.polimi.it/
HI-TEC – Hypermedia and Innovation for Technology Enhanced Communication http://europa.eu.int/comm/education/programmes/elearning/projects_descr_
en.html#2004

CHIPS – CHildren Ict PageS e DEA – Digital litEracy open to impAirments http://hoc.elet.polimi.it/
HOC – Hypermedia Open Center, laboratorio del Dipartimento di Elettronica ed Informazione del Politecnico di Milano

Il mio masterpiece
Laureata nel 2003 in Lingue e Tecniche dell’Informazione e della Comunicazione – curriculum Tecnologie Informatiche – presso l’università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, ho conseguito nel 2004 il Master di Progettista e Gestore di Formazione in Rete presso l’Università degli studi di Firenze. Ho svolto diverse attività professionali in ambito culturale e didattico tra cui l’Insegnamento della lingua inglese in materia di Esperenziale nell’ambito del progetto “Percorsi Sperimentali per il recupero e lo sviluppo di apprendimenti”, presso un Istituto Professionale di Lodi, la città in cui vivo. Da luglio 2004 lavoro presso il Politecnico di Milano – Polo Regionale di Como, seguendo alcuni progetti inerenti alle Nuove Tecnologie applicate alla didattica.
Questi sono i progetti e le mansioni che mi competono presso il laboratorio HOC (Hypermedia Open Center) (1), il laboratorio del Dipartimento di Elettronica ed Informazione del Politecnico di Milano:

- Diploma On Line per Esperti di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie (2): coordinamento dell’attività di tutoraggio e assistenza, gestione della piattaforma di erogazione del corso, revisione dei contenuti, organizzazione delle attività formative, Information brokering, assistenza e supporto tecnico ai corsisti, knowledge management, monitoraggio e valutazione dei processi formativi, gestione dei contatti, moderazione delle sessioni di videoconferenza.
Il Diploma On Line per Esperto di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie è un corso biennale per gli insegnanti delle scuole italiane di ogni ordine e grado che fornisce una formazione avanzata, con solide base teoriche e con immediata spendibilità pratica, nell’ambito delle Nuove Tecnologie applicate alla didattica.

- Progetto HI-TEC (Hypermedia and Innovation for Technology Enhanced Communication) (3): tutoring e gestione delle attività online, revisione dei contenuti, organizzazione delle attività formative online e in presenza, assistenza e supporto, monitoraggio e valutazione dei processi formativi, moderazione delle interazioni e delle sessioni di videoconferenza. HI-TEC è un progetto del Politecnico di Milano – Corso di Laurea in Ingegneria Informatica (per la Comunicazione) del Polo di Como, sviluppato in collaborazione con l’USR Lombardia, per tutti i ragazzi di talento del quarto anno delle scuole superiori lombarde. HI-TEC offre una didattica mista, on-line e in presenza, con un formato pedagogico innovativo che coinvolge gli studenti in un’attività multidisciplinare e progettuale al tempo stesso.

- Progetti europei CHIPS (CHildren Ict PageS) e DEA (Digital litEracy open to impAirments) (4): ideazione e redazione delle schede analitiche di progetto e delle linee guida di compilazione. I progetti DEA e CHIPS nascono dall’esigenza di “organizzare” in modo ragionato e fruibile le buone prassi esistenti in tema di alfabetizzazione digitale (risorse digitali di informazioni/prodotti on line ed off line finalizzati all’uso dell’informatica nella didattica) realizzate a livello EU con riferimento rispettivamente al target dei bambini di età 5-12 anni (CHIPS) e delle persone disabili (DEA).

La quasi totalità del mio impegno, è rivolto al Diploma On Line, un corso per gli insegnanti delle scuole italiane di ogni ordine e grado, un progetto nato da poco e ancora tutto da costruire, in cui mi piace poter mettere in pratica e verificare “sul campo” tutto quanto appreso al Master.
Il ruolo che ricopro mi permette infatti di interagire con tutte le figure coinvolte: docenti universitari, tutor, studenti, responsabili del progetto. Il mio contributo in particolare, è stato determinante soprattutto per quanto riguarda la sistematizzazione del processo di gestione e monitoraggio delle attività, la definizione di una metodologie di valutazione qualitativa delle diverse componenti del corso, il coordinamento dell’attività di tutoraggio e assistenza.
Il ridottissimo numero di rinunce e abbandoni da parte dei oltre 180 docenti iscritti, è per me grande motivo di orgoglio e soddisfazione. In altre parole: il DOL rappresenta per me una grande opportunità per sperimentare quotidianamente metodologie e strategie formative, per dare spazio all’inventiva e alla creatività, e spero possa diventare il mio punto di partenza per una significativa crescita professionale nel modo dell’eLearning.

Indice della tesi
Titolo: “Criteri e modalità di valutazione di un corso in rete: il caso del Diploma On Line per Esperti di Didattica assistita dalle Nuove Tecnologie”

Introduzione
1. La valutazione di un corso online: i fattori di criticità
Struttura e sviluppo del corso
Contenuti
Infrastruttura tecnologica
Supporto
Interazione
Valutazione e monitoraggio
2. Il Diploma On Line per esperti di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie
2.1 Struttura e sviluppo del corso
Presentazione
Le origini e le motivazioni dello sviluppo
L’approccio metodologico: scelte e strategie di sviluppo
Articolazione didattica e contratto formativo
2.2 Contenuti
Sviluppo (developing)
Gestione ed erogazione (delivering)
Modalità di fruizione e formato
Aggiornamento
2.3 Soluzione tecnologica
Funzionalità e valutazione degli strumenti di erogazione dei contenuti
Modalità di utilizzo e gestione degli strumenti
Presentazione degli strumenti e regole di utilizzo
2.4 Supporto
Lo staff di progetto
I tutor
Assistenza tecnica
2.5 Interazione
Virtual classroom
Apprendimento collaborativo e mutuato
Verso la comunità virtuale di pratica
2.6 Valutazione e monitoraggio
Valutazione dell’apprendimento
Valutazione del processo
Valutazione del sistema
3. DOL: piano d’azione strategico e prospettive per il futuro
Contenuti ed attività
L’azione dei tutor
Interazione e collaborazione
Face-to-face
Nuovi orizzonti
Conclusioni
Allegati
Bibligrafia

Note
(1) http://hoc.elet.polimi.it/
(2) http://www.scuolab.it/dol/
(3) http://hitec.como.polimi.it/
(4) http://europa.eu.int/comm/education/programmes/elearning/projects_descr_
en.html#2004


<< Indietro Avanti >>