Home » Glossario

Intersoggettività

22 febbraio 2010 |

Il concetto di intersoggettività, ha avuto ampia trattazione in ambito fenomenologico. Essa rappresenta una realtà-evento che struttura l’essere nel mondo dell’uomo, il suo costituirsi nel “noi”. L’intersoggettività comporta che due o più persone condividano almeno una parte di significato. L’intersoggettività si può definire come un processo che si sostanzia della mediazione corporea, resa efficace dalle evidenze sensoriali, e che dilata la sensazione soggettiva in orizzonte di senso, anche condiviso. Dall’analogia dei corpi viventi, infatti, deriva il possibile confronto con il vissuto dell’altro. Vi è in-tesa perché le due o più soggettività sono in tensione.
Secondo un approccio socioculturale allo sviluppo cognitivo, l’intersoggettività sottolinea l’importanza che l’avere una base comune e condivisa di scopi ed interessi tra individui, riveste nei processi evolutivi e nell’apprendimento. Essa può, quindi, rappresentare l’opportunità di connettere il noto al nuovo e conseguentemente, di ampliare la conoscenza, attraverso la costruzione concordata di significati nelle situazioni vissute. In questo senso, l’intersoggettività riconosce la facoltà alle relazioni stabilitesi tra gli attori e i contesti, di modificarsi e modificarli incessantemente, influenzandosi attraverso un continuo processo evolutivo.
In una prospettiva pedagogico-didattica, questo comporta la traduzione in essere di processi formativi rivolti alla valorizzazione della relazione ed alla conseguente apertura alla possibilità delle intenzionalità che si incontrano e che generano significati e contesti co-costruiti.


<< Indietro Avanti >>