Home » Archive

Annata 2003

n. 23 novembre/dicembre 2003 »

[23 nov 2003 | di Maria Chiara Pettenati Università degli Studi di Firenze ]
Risale agli ultimi giorni di novembre la notizia che riguarda l'approvazione del piano di e-government seconda fase per il quale il Governo stanzia investimenti fino a 900 milioni di euro. [http://www.innovazione.gov.it/ita/comunicati/2003_11_27.shtml]. È verosimile quindi aspettarsi che la condizione di incremento degli investimenti pubblici, a lungo attesa nel nostro Paese, promuova negli operatori dell'Information Technology una grande passione per e-democracy, e-governance, e-government e cittadinanza elettronica.
[23 nov 2003 | Daniela Orati (daniela.orati@unifi.it) Responsabile dell'Ufficio Formazione dell'Università di Firenze ]
I Servizi Formazione interni delle Pubbliche Amministrazioni sono sempre più spesso sollecitati a predisporre dei programmi di accoglienza, inserimento e formazione del personale dipendente ed in particolare modo dei neoassunti. Viene ...
[23 nov 2003 | Margherita Bracci, Enrica Marchigiani, Patrizia Marti, Antonio Rizzo Dipartimento di Scienze della Comunicazione, Università di Siena ]
Il progetto Didà per la formazione del personale tecnico-amministrativo dell'Ateneo di Siena L'Università di Siena sta conducendo un progetto di ricerca, chiamato DiDà (http://www.unisi.it/dida/), finalizzato alla realizzazione di un sistema integrato per la progettazione, erogazione e valutazione dell'offerta formativa ...
[23 nov 2003 | Nicola Benvenuti (benvenuti_n@unifi.it) Biblioteche di scienze tecnologiche ]
Tradizionalmente l'editoria accademica consta di quattro funzioni fondamentali: 1. registrazione: stabilisce la priorità intellettuale di una idea, un concetto o una ricerca; 2. certificazione: attesta la ...
[23 nov 2003 | Giorgio Federici (federici@dicea.unifi.it) ]
Il progetto M-Master deriva da una collaborazione fra il Dipartimento di Ingegneria Civile dell'Università di Firenze e la Società Consortile E-Form [http://www.eform.it] della quale l'Università di Firenze è partner. La nascita del progetto In seno al crescente dibattito sull'università telematica ...
[23 nov 2003 | Elizabeth Guerin (guerin@achille.det.unifi.it) ]
Che cosa è il Portfolio? Il Portfolio non è altro che un record sistematico di un lavoro eseguito in un arco di tempo. È bene non confonderlo con il "portafoglio" inteso come luogo (speriamo sicuro) dove si tengono i soldi! Alla fin ...
[23 nov 2003 | G. Rita (Jose) Mangione, M. Chiara Pettenati, M. Masseti ]
Nella didattica tradizionale come in quella supportata da tecnologie telematiche sta crescendo l'interesse verso la tecnologia del RLO (Reusable Learning Object) o semplicemente LO (Learning Object). L'uso dei LO uso affonda le radici nel paradigma della programmazione object oriented ...
[23 nov 2003 | di M. Caporali, A. Rizzo, E. Rubegni ]
Nella didattica tradizionale come in quella supportata da tecnologie telematiche sta crescendo l'interesse verso la tecnologia del RLO (Reusable Learning Object) o semplicemente LO (Learning Object). L'uso dei LO uso affonda le radici nel paradigma della programmazione object oriented ...
[22 nov 2003 | Ioana Codoban (ioanacodoban@acm.org, ioanacodoban@psychology.ro) ]
L'impatto delle tecnologie della telematica in molte attività della vita delle persone diventa sempre più evidente e difficile da trascurare. In particolar modo una grande attenzione della comunità scientifica è rivolta al settore della formazione. Lo straordinario impiego delle ...

n. 22 settembre/ottobre 2003 »

[22 set 2003 | di Antonio Calvani Università degli Studi di Firenze ]
Nella ...