Glossario

  1. A
  2. B
  3. C
  4. D
  5. E
  6. F
  7. G
  8. H
  9. I
  10. J
  11. K
  12. L
  13. M
  14. N
  15. O
  16. P
  17. Q
  18. R
  19. S
  20. T
  21. U
  22. V
  23. W
  24. X
  25. Y
  26. Z

 

E’ una forma di rappresentazione dei contenuti di un sito: le etichette (label) costituiscono le ancore dei collegamenti ipertestuali inclusi in vari tipi di elementi di navigazione. Il sistema di etichettatura è quindi l’insieme di parole link attraverso cui si accede ad aree o ad altre pagine di un sito (Visciola, 2006).

Termine utilizzato per definire in generale uno studente in un ambiente di distance learning: chiunque acceda a informazioni per aumentare le sue conoscenze e i suoi skill.

Portale specializzato nella catalogazione o nella gestione dell’offerta formativa in rete. Lo sviluppo dell’e-learning sta stimolando la nascita di molti learning portal, il cui compito è svolgere una mediazione tra la domanda di formazione a distanza e in rete, e l’offerta di percorsi formativi formali o informali da parte di istituzioni reali o virtuali che operano sul mercato dell’educazione online.

Termine che identifica qualsiasi forma di educazione continuativa (letteralmente “che dura per tutta la vita”). L’educazione in rete, per le sue caratteristiche di flessibilità, riusabilità dei prodotti e riproducibilità dei processi si può considerare una risposta alle esigenze della formazione continuativa.

E’ un dispositivo elettronico simile per forma e dimensioni alla tradizionale lavagna didattica. Diversi il colore: bianco avorio rispetto al nero dell’ardesia e la modalità di scrittura che vede il gessetto sostituito dalla penna elettronica o dal touch screen che consente all’utente di interagire con la lavagna toccandone la superficie. Il kit di una LIM è costituito da uno schermo, un videoproiettore e un computer collegati tra loro. Nei confronti del classico paradigma didattico della lezione frontale supportata da esempi ed esercizi di commento scritti con il gesso poi cancellati, il plusvalore della LIM va individuato nell’uso della multimedialità, nell’accesso a Internet, nella possibilità di utilizzare il software didattico in modo condiviso e infine nella memorizzazione digitalizzata di tutto quello che viene pubblicato sullo schermo, documentazione che viene conservata in formato elettronico.